PROGETTO GIOVANI "VELA SCUOLA DI VITA"

Uscire in mare con una barca a vela implica una sintesi fra le operazioni da compiere e le dinamiche psicologiche che si snodano costantemente, un viaggio dentro e fuori se stessi.
Ci sono decisioni da prendere molto velocemente, sono necessarie abilità di problem solving, si devono gestire emozioni, paure, dubbi, governare gli elementi naturali e sfruttarli a proprio vantaggio: tutto questo rappresenta una sorta di lavoro terapeutico che valorizza la personalità e favorisce la crescita personale.
Le attività da svolgere sono diverse ed il progetto risulta articolato, avvincente e ricco di esperienze significative.


Il progetto è dedicato ai giovani dai 16  ai 18 anni di età.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

  • Iniziare il percorso di avvicinamento all’arte antica della navigazione a vela ed ai suoi valori di rispetto, solidarietà e lavoro di squadra, vivendo un’esperienza ricca di stimoli e di esempi per migliorare le nostre abitudini quotidiane.
  • Ritrovare attraverso lo sport e la natura, lo spirito di avventura e l’entusiasmo di riconoscere i propri limiti per provare a superarli.
  • Formare l’abitudine alla collaborazione e al lavoro di gruppo attraverso l’esperienza comune, eliminando gli ostacoli mentali e l’isolamento per valorizzare le differenze.
  • Conoscere il proprio territorio per scoprire perché tutto il mondo ce lo invidia, per suscitare nei giovani un motto di amore e salvaguardia delle risorse ambientali, paesaggistiche e culturali.
  • Stimolare i giovani affinché la sensibilità e il rispetto nei confronti dell’ambiente naturale diventino quotidianità.

 

LE ATTIVITA' PROPOSTE

Sono propedeutici alla scuola di vela e hanno la funzione di iniziare i giovani all’arte antica della navigazione ed al lavoro che verrà svolto successivamente a bordo.

Rappresentano una fase importante per garantire che tutte le operazioni in barca possano svolgersi con consapevolezza e in piena sicurezza.

Impareremo a destreggiarci con cime e nodi e con tutte le attrezzature di bordo, comprese quelle di sicurezza e con le trasmissioni radio, diventando pian piano marinai, negli usi e costumi, nell’utilizzo delle risorse limitate (acqua, corrente, alimentazione, ecc.) nel corretto modo di vestirci e proteggersi durante la navigazione.

La barca a vela sarà il nostro mezzo di viaggio per scoprire una parte della costa della Toscana vista dal mare.
Dal Porto di Cecina scenderemo a sud lungo le rotte degli etruschi, verso l’approdo di San Vincenzo e la rada di Baratti.

I giovani marinai saranno i protagonisti del gioco della navigazione a vela e di quanto appreso ne faranno pratica diretta in mare.

Gli argomenti che verranno affrontati mirano sempre a garantire la massima sicurezza durante la  navigazione. Parleremo di meteorologia, studio delle rotte, tecniche, manovre.

Ma l’insegnamento più importante si sviluppa attraverso il lavoro di squadra, la gestione dei propri spazi e dei propri tempi, il rispetto e le responsabilità personali e di gruppo, creando sinergia ed armonia con i nuovi compagni di viaggio nella condivisione di obiettivi comuni.

Un buon pasto rende l’atmosfera in barca piacevole e conviviale e restituisce l’energia indispensabile per proseguire la navigazione. Insieme all’equipaggio prepareremo una serie di ricette semplici ma gustose, equilibrate e con il giusto apporto calorico.

La preparazione e il consumo dei pasti a bordo è parte integrante della crociera ed è ancora più importante che a terra. Presuppone una strategia organizzativa complessa perché durante la navigazione ci troveremo lontano dalle fonti di approvvigionamento, gli spazi sono stretti e in continuo movimento, le risorse sono limitate e non vanno sprecate.

Affronteremo tutte le fasi relative alla cambusa: studio dei menu, lista della spesa, budget, approvvigionamento e stivaggio dei prodotti acquistati, pericoli in cucina, preparazione dei piatti, pranzo in barca, pulizia e riassetto delle attrezzature.

L’attività di cucina ci darà anche molti spunti per parlare di ecologia: prodotti a km 0, plastiche e imballaggi, conservazione degli alimenti, uso dell’acqua, detersivi, raccolta differenziata dei rifiuti.

Insomma da questa attività all’apparenza marginale rispetto al progetto, potremo ricavare preziosi consigli per migliorare il nostro stile di vita partendo proprio da piccoli gesti quotidiani, contribuendo a consolidare il legame fra i partecipanti e aggiungendo un’esperienza significativa per ognuno.

Il modo migliore per conoscere un territorio è camminare a piedi, a bassa velocità, per avere il tempo di assimilare l’essenza dei luoghi che attraversiamo.

Durante le escursioni l’attenzione verrà posta sull’importanza di rispettare e preservare i luoghi in cui abbiamo la fortuna di vivere, che conosciamo poco e che tutto il mondo ci invidia.

Visiteremo alcuni siti della costa degli Etruschi in cui l’opera dell’uomo si è integrata perfettamente con l’ambiente naturale del paesaggio.

Iniziamo ogni giornata con una leggera ginnastica tutti insieme, allievi ed istruttori.
Questo ci aiuta ad entrare in sintonia con noi stessi e con il gruppo, preparandoci alle attività che andremo a svolgere durante la giornata.

Inizieremo con una breve corsa leggera di riscaldamento e con alcuni esercizi specifici per la vela, per finire con una breve sessione di stretching.

Partendo da semplici abitudini quotidiane, possiamo trasmettere con l’esempio un atteggiamento di consapevolezza e di amore per l’ambiente che ci ospita, migliorando abitudini che ancora non possiamo considerare scontate.

Ci occuperemo della raccolta dei rifiuti, della pulizia delle spiagge e dei siti che visiteremo, di rispetto del bene comune, della gestione delle risorse acqua e corrente elettrica.

L’ecologia sarà trasversale al progetto e darà una forte impronta ai contenuti e alle attività.

LOGISTICA

La nostra base nautica è al Porto di Cecina (LI). Per chi arriva in treno sarà disponibile un servizio gratuito di trasferimento da e per la stazione FS di Cecina.
L’imbarco e l’inizio delle attività è previsto per sabato alle ore 16:00, Il termine del programma è previsto per il sabato successivo e l’equipaggio sbarcherà entro le ore 10:00.
La barca dell’associazione sarà la base operativa di tutte le attività.
I ragazzi saranno sempre seguiti dagli istruttori 24 ore al giorno e utilizzeranno la barca per le attività didattiche e di crociera, per la preparazione e il consumo dei pasti e per il pernottamento.
Le attività saranno effettuate quasi interamente all’aria aperta.
La situazione metereologica condizionerà il calendario e l’organizzazione degli eventi in programma, che potrà subire modifiche per garantirne la sicurezza e la fattibilità.

ISTRUTTORI

I ragazzi saranno seguiti 24 ore al giorno dagli istruttori che si alterneranno alla didattica e durante le attività.
A bordo ci sarà sempre un istruttore FIV e durante le uscite anche un aiuto istruttore.
Le escursioni saranno condotte da una guida abilitata (turistica e ambientale).
Le operazioni di cucina invece saranno guidate da un istruttore con provata esperienza di cucina e formazione;

DIDATTICA

Per imparare è necessario applicarsi, a volte anche molto intensamente. Per raggiungere questo obiettivo ci vuole una buona motivazione, una forte spinta interiore che può nascere da una sfida.
Le attività dovranno quindi creare motivazione e appagamento nei giovani e lasciare alla fine un segno tangibile di miglioramento individuale e del gruppo.
Lavoreremo su alcuni aspetti che riteniamo fondamentali:
L’importanza del lavoro di squadra, che trova la sua perfetta applicazione nell’equipaggio all’opera su una barca a vela in navigazione;

La solidarietà e l’aiuto del gruppo che supporta il singolo nel riconoscere e superare i propri limiti, per scoprire che il lavoro di ognuno è indispensabile al buon funzionamento della barca;
Il coinvolgimento degli allievi che saranno protagonisti nella preparazione e nelle scelte del programma della giornata, condividendone le regole, semplici e uguali per tutti;
Il debriefing al termine della giornata per fissare i concetti e trovare soluzioni migliori;
Il connubio indissolubile fra pensiero e azione;
Imparare mettendo in pratica e divertendoci insieme;

PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

Le prime 3 giornate saranno preparatorie alla seconda parte della vacanza.
L’equipaggio gradualmente si formerà e inizierà a lavorare insieme, conoscerà la barca e sarà in grado di gestirla.
La mattina verrà dedicata alla scuola vela con un’uscita in mare, mentre durante il pomeriggio si andrà in escursione per conoscere il territorio della Costa degli Etruschi.
Nei tre giorni successivi i ragazzi saranno impegnati nella crociera per tutta la giornata.
Se le condizioni meteo lo permetteranno passeremo l’ultima notte in rada sotto le stelle.

LA GIORNATA TIPO

Dopo il risveglio, ginnastica, attività di cucina, colazione, riassetto della barca e pulizia personale.
Quando tutto è pronto inizia la scuola di vela, con teoria e pratica a bordo, laboratori e navigazione.
La pausa pranzo prevede l’attività di cucina e di riassetto della cambusa, seguite da una momento di riposo e relax.
Nel pomeriggio riprendono le attività (escursione oppure scuola vela).
A fine giornata di nuovo lezione di cucina, cena e riassetto dell’imbarcazione.
Dopo cena breve debriefing per fissare le idee e condividere le impressioni, momento di riposo e relax con pausa delle attività fino al momento di coricarsi.

ISCRIZIONE

La quota di partecipazione comprende:
imbarcazione,Istruttore/skipper, aiuto istruttore
tutte le dotazioni relative alla sicurezza e all’attrezzatura tecnica di bordo
spese e consumi vari di bordo (carburanti, gas cucina, energia elettrica, acqua, ecc)
tasse portuali di ormeggio al Porto di Cecina
guida per le escursioni
servizio di trasporto per le escursioni
kit didattico, penne, block notes, cappellino e t-shirt con il logo del progetto.

La quota di partecipazione non comprende:
quota associativa annuale per il tesseramento, con copertura assicurativa personale di ogni partecipante contro gli infortuni
certificato medico per attività sportiva non agonistica
cambusa (da dividere fra l’equipaggio)
eventuali tasse portuali di ormeggio fuori dal Porto di Cecina
biglietti di ingresso (ad esempio siti archeologici, e naturalistici).

Il nostro Istruttore
La nostra Barca
La nostra Base
error: Content is protected !!